Barba, i nuovi look invernali

Folta o appena accennata, curata alla perfezione. La barba piace sempre di più. Le tendenze al maschile per essere alla moda.

David-Beckham-Modern-Essentials-1-1070x669

Piace sempre di più. E agli italiani in modo particolare visto che nella classifica dei più barbuti in Europa gli uomini del bel paese si posizionano al secondo posto secondi solo a quelli di Istanbul. Che la barba del resto sia comoda non ci sono dubbi così come è innegabile che quell’ombra sul viso rende l’uomo subito più sexy e misterioso. Ma come ogni look che si rispetti anche la barba ha le sue tendenze.

Piena, per un look intellettuale

Quella piena rimane sempre la più gettonata, soprattutto sulle strade metropolitane da uomini che la scelgono per dare un’aria colta e intellettuale al look. Sta bene sui visi dall’ovale regolare ma è anche un’ottima scelta per un uomo dal viso fine per dare mascolinità ai tratti. Attenzione però deve sempre essere a posto: se una barba perfettamente curata aggiunge fascino al viso, una trasandata rischia persino di togliere smalto e freschezza al sorriso.

Lunga… ma non più di 7 mm

Abbandonate le lunghezze maxi in stile hipster, la barba secondo gli ultimi trend non supera i sette millimetri in modo da scolpire e riequilibrare, con armonia, senza eccessi.

Solo un’ombra… sexy

Un discorso a parte merita la barba che in gergo si definisce 5 o’clock shadow, letteralmente l’ombra che compare sul viso una buona manciata di ore dopo la rasatura: irresistibilmente maschia, è la più gettonata sulle passerelle ma non è proprio per tutti dal momento che richiede di essere indossata con disinvoltura per sembrare sexy e non trasandata.

Sì a pizzetto e baffi

Tornato di moda dopo essere stato un po’ accantonato, oggi il pizzetto si porta corredato di baffi come insegna Johnny Depp. Un viso triangolare è quello che lo indossa meglio: il pizzetto minimizza il mento e rende più regolare la forma del volto. In tema di baffi invece la moda suggerisce di mettere da parte quelli troppo lunghi e volutamente eccessivi per puntare su baffi corti lungo i contorni delle labbra. In ogni caso la pazienza si impone d’obbligo: per barba e baffi ben curati un mese di attesa è necessario.

Le regole per una barba curata

Sono poche le regole di una corretta manutenzione, ma da rispettare con rigore. Spuntare la barba e pettinarla secondo le diverse direzioni di taglio, lavarla mattina e sera e asciugarla con un asciugamano oppure con il phon. Un paio di gocce di un olio per i capelli la mantengono morbida mentre con la cera, ne basta pochissima da scaldare nel palmo della mano, si riescono a domare anche i peli più ribelli.